medaglia oro valor militare.jpeg


Fucilazioni, martiri, deportazioni, saccheggi e distruzioni non scossero la fierezza del suo popolo che, tutto unito nel sacro nome dell’Italia, in cento combattimenti contro un nemico soverchiante, si copriva di imperitura gloria.

Nelle giornate della riscossa i suoi cittadini ascrivevano a loro privilegio la riconquista delle proprie case e delle patrie libertà ed issavano sulla civica torre il santo tricolore consacrato dal sacrificio dei Caduti.

8 settembre 1943 – 28 aprile 1945

La Medaglia d'oro al Valor Militare è stata conferita alla città dal Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro nel 1996, a riconoscimento del  doloroso e  intenso impegno dei piacentini durante la lotta di liberazione dalla dittatura nazi - fascista.
Le brigate partigiane entrarono in Piacenza, liberata dagli occupanti, nella mattinata del 28 aprile 1945, giorno da cui inizia, per la città, la storia di questo dopoguerra.

Contenuti correlati

Piacenza Primogenita dell'Unità d'Italia
Il 10 maggio 1848 Piacenza, con plebiscito pressoché unanime, votava la sua annessione al Piemonte meritando da Carlo Alberto l’appellativo di Primogenita.

Questa pagina ti è stata utile?